3924 visitatori in 24 ore
 201 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro



luciano

Luciano Capaldo

Ogni anno rivedo la mia biografia perché auspico che qualcosa cambi! Ho 61 anni e prego perché l'uomo rinsavisca! Non credo nell'impraticabile bigotto concetto di fratellanza a tutti i costi, troppo missionario, però adoro prodigarmi in qualsivoglia modo. Conoscere la gente, la gente povera, il ... (continua)


La sua poesia preferita:
Dopo di noi
Nella disabilità vita ...quella vera,
nel dolore - la famiglia
ridotta fino allo sfiancamento
ma, amore e cuore di genitori
donano gioia e sorriso
vincono mentre sui loro volti
vecchiaia già soggiunge
in giovane età.
Rinunce e schemi di...  leggi...

Nell'albo d'oro:
La pesantezza del vuoto
Mi sto abituando al vuoto
eppure un senso di pesantezza
mi fiacca la schiena
smorza le forze.

Quando credi di aver dato tutto
d’esserti perfino ammalato
in assoluto... mai risparmiato,
t’accorgi che invece non hai fatto... niente!

Non hai più...  leggi...

A poetar d’amore
A poetar d’amore no, non son capace!
Un senso pratico mi conduce,
convinto sono che il tempo lo riduca
lasciando solo, e non è poco, rispetto e stima
che fa di ogni ora trascorsa insieme la vera rima
di quella lunga strofa che poi è la vita.

Nella...  leggi...

Ringrazio
Ancor pochi dì
e torneranno puntuali,
come le rondini,
a danzar mélange
le foglie dell’autunno.

Suadenti danze
inebrianti piroette,
planare e poi poggiarsi
sul cuor poeta
d’un passante osservatore
d’una vita alla soglia
del gelido...  leggi...

Il mio cancro!
Vorrei ... farvi toccare
il dolore,
la durezza della pietra
l’illividirsi in volto
come per un cappio
alla gola, la rabbia
sfogare in quel bruxismo
agghiacciante,
accompagnato dal continuo moto
d’arti inferiori ondeggianti
sotto un...  leggi...

Rughe
Ma perché preoccuparsi;
le rughe agli occhi son la mia memoria.
sono la strada che seguono le mie lacrime
lacrime sempre...  leggi...

Ginocchia sbucciate
eh lontani ormai quei tempi, quando
strade giocosamente impegnavamo
a tirar calci ad un pallone,
oggi, auto e vittime a...  leggi...

Amore eterno
E così,
ti presenti a me,
scaldi freddamente
un cuore,
tiepido appena.

Scemo, ai tuoi occhi
mi dipingo improvviso istrione,
di un momento;
solo mio!

Vorresti allora riattizzare amore
poterlo offrire ancora ... ma,
ha già cambiato sua...  leggi...

Quello che sei per me
Odore di resina ...balsamica
mentre procedo
sul marciapiede ricoperto
da aghi di abete
ammucchiati e vicini
come tanti...  leggi...

In ricordo
Dolente nei miei pensieri,
mi rinvii al sapido sapore
di quella leggiadra schiuma rosa
che rilascia il mar del tuo...  leggi...

Luciano Capaldo

Luciano Capaldo
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Dopo di noi (25/02/2016)

La prima poesia pubblicata:
 
Rughe (30/07/2015)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Ero un integrato (26/06/2018)

Luciano Capaldo vi consiglia:
 Rughe (30/07/2015)
 Quello che sei per me (11/08/2015)
 La pelle... nera (04/09/2015)
 E allora scioglimi! (06/09/2015)
 Ottobre (20/10/2015)

La poesia più letta:
 
Quello che sei per me (11/08/2015, 3645 letture)

Luciano Capaldo ha 10 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Luciano Capaldo!

Leggi i 4077 commenti di Luciano Capaldo


Leggi i racconti di Luciano Capaldo


Autore del giorno
 il giorno 10/02/2018
 il giorno 25/11/2016
 il giorno 15/11/2016
 il giorno 02/11/2016
 il giorno 18/07/2016

Autore della settimana
 settimana dal 29/05/2017 al 04/06/2017.
 settimana dal 27/06/2016 al 03/07/2016.
 settimana dal 31/08/2015 al 06/09/2015.

Luciano Capaldo
ti consiglia questi autori:
Antonella Garzonio
 Anna Di Principe
 carla composto

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Luciano Capaldo? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Luciano Capaldo in rete:
Invia un messaggio privato a Luciano Capaldo.


Luciano Capaldo pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Così è (se vi pare)

"Così è (se vi pare)" è incentrata su un tema molto caro a Luigi Pirandello: l'inconoscibilità del reale, di (leggi...)
€ 0,99


Questa poesia è pubblicata anche nel sito RimeScelte

Luciano Capaldo

Ginocchia sbucciate Sociale
eh lontani ormai quei tempi, quando
strade giocosamente impegnavamo
a tirar calci ad un pallone,
oggi, auto e vittime a riempirle
amico dalle ginocchia sbucciate!

Capanne improvvisate
di cartone e legname rubato
sottratto a cantieri veri... aperti,
oggi, invece, cattedrali nel deserto,
amico dalle ginocchia sbucciate.

Come cambiano i tempi,
ormai l’anima gira in rete,
gretto bullismo evolve in
stereotipo di se stesso,
amico dalle ginocchia sbucciate!

In strada non più pallone
ma al “diverso” un bel calcione.
Così si butta a terra
lo sfortunato in carrozzella
si umilia di turno il gay
si ammazza la vita in branco
e talvolta è proprio lei
la vittima, quella seduta lì... in quel banco
amico dalle ginocchia sbucciate!

A difendere dignità o libertà
un numero verde otto zero zero
che assurdità!
Immondo mondo di stupide facciate
ti prego restituiscimi quel caro e vecchio
amico dalle ginocchia sbucciate!

Luciano Capaldo 04/02/2016 18:34| 12| 2743 2388|


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Pagu - Sara Acireale - Anna Di Principe - zani carlo - Anna Rossi - Jibi - Francesco Rossi - Saverio Chiti
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.

Nota dell'autore:
«…si temeva il giudizio dei più grandi d’età …un tempo!»


 

I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Leggo e vado indietro nel tempo di cinquant'anni, giocavamo a pallone nelle vie del paese quando il campetto in terra battuta era occupato dai più grandi, ma non solo, riuscivamo a coinvolgere persino le femmine nelle varie attività all'aria aperta a due passi dal mare. Non mi dilungo sul quotidiano odierno in quanto sono in sintonia ideale con l'autore.»
Club ScrivereFrancesco Rossi (09/02/2016) Modifica questo commento

«lirica commovente che al tempo stesso mi rattrista, non tanto per i giovani d'oggi che forse mai la leggeranno, ma per la mia generazione che troppo ha dissipato, calpestando tutto ciò che a fatica, con sudore ed anche a costo della vita i nostri cari ci hanno lasciato! Addio democrazia, addio dignità ed onestà, che ormai paiono solo vaghi ricordi di uomini più civili ma che non ci son più; vite trapassate, oramai sogni sbiaditi, come quelli andati dei nostri amici, che da ragazzi certo valori più nobili in comune avevano ma poco più da elogiare con il loro crescere ... se tanto è ciò che lasceranno a figli e nipoti d'oggi ... oltre al non veder più in loro quelle "ginocchia sbucciate", che il sensibile poeta Luciano ha tanto parafrasate!»
Ettore Salamena (06/02/2016) Modifica questo commento

«Amare riflessioni su un mondo che cambia. Quante cose sono cambiate… in peggio. Alla partita di pallone con gli amichetti in strada ora si è sostituito il bullismo… Amara riflessione in questi bellissimi versi che trasmettono nostalgia per i tempi andati.»
Giuseppe Gallo (05/02/2016) Modifica questo commento

«Una lirica nostalgica di grande impatto emotivo soprattutto per chi ha avuto il piacere di sentire il profumo di un passato dove i valori avevano significato. Amara riflessione su un mondo che non piace perché mascherato da un vivere non autentico. Complimenti al Poeta»
Club ScrivereAnna Rossi (05/02/2016) Modifica questo commento

«Particolari questi versi... per chi ha vissuti quei tempi e per chi non sa neanche di quel che si parla... Ma è una parte di storia recente che merita rispetto e il ricordo.»
Club Scriverezani carlo (04/02/2016) Modifica questo commento

«Una lirica che evoca tempi che non si possono dimenticare, quando da bambini ed anche da adolescenti si giocava a calcio o con altri strumenti che si creavano con immensa inventiva. Una certa nostalgia si avverte soprattutto quando paragoniamo i tempi amati di ieri con quelli di oggi in cui non si gioca più, ma addirittura si può essere vittima del bullismo. Bravo il nostro Poeta che ha fotografato abilmente due epoche
con caratteristiche e realtà sociali molto diversificate. Molto apprezzati questi fotogrammi che cristallizzano emozioni e sensazioni della fanciullezza. Davvero un ottimo testo coinvolgente e suggestivo...»
Club ScrivereAnna Di Principe (04/02/2016) Modifica questo commento

«Mi ricordo ancora quando i ragazzini giocavano per le strade, tirando calci a un pallone. A volte si giocava in un cortile ed era veramente bello assistere al gioco di "questi calciatori in erba". Noi femminucce assistevamo e applaudivamo i più bravi. Qualcuno si sbucciava le ginocchia... Quanta differenza con i ragazzini di oggi, con i bulletti in erba che vessano i bambini più deboli e fragili... Penso comunque che la famiglia deve prestare attenzione all'educazione dei loro pargoli. Bisogna che i genitori educhino i figli al rispetto per gli altri se vogliamo una società senza bullismo e senza violenza»
Club ScrivereSara Acireale (04/02/2016) Modifica questo commento

«Avere le ginocchia sbucciate era la mia eterna 'malattia'. giocavamo sulla strada mattina e sera
senza la paura delle macchine, ne passava una si e no ad ogni ora!. Poesia molto apprezzata e originale.»
Umberto De Vita (04/02/2016) Modifica questo commento

«Tempi belli quelli della mia fanciullezza quando i ragazzi in un piccolo spiazzo o in un prato giocavano a pallone impegnandosi seriamente, tanto seriamente che le cadute non mancavano e di conseguenza avevano sempre le ginocchia sbucciate. Bastava poco a loro per essere felici a differenza che vige il bullismo, la cattiveria verso i più deboli e la maleducazione. In effetti quei tempi erano meravigliosi per la serenità che regnava per le strade. Versi apprezzati!»
Grazia Denaro (04/02/2016) Modifica questo commento

«tempi belli quado bastava un pallone per far battere il cuore di un bimbo... u'opera molto bella e sentita... il poeta ci riporta indietro in un tempo dove la semplicità, regalava felicità...il mio elogio»
Club Scriverecarla composto (04/02/2016) Modifica questo commento

«Ritrovare gli antichi valori e i bei momenti vissuti in un'epoca che sembra appartenere alla preistoria. Il poeta ci scrive versi molto sentiti, belli ed emozionanti... sembra quasi di vedere i fatti descritti. Un lavoro che ho molto apprezzato.»
Club ScriverePagu (04/02/2016) Modifica questo commento

«liriche stucchevoli colme di emozioni che spazia con leggerezza le sensazioni dell'anima... complimenti»
massimo turbi (04/02/2016) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Avviso
Autore in stand-by Non è possibile inserire messaggi in bacheca perché l'autore si è posto in stato di stand-by.

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione

Sociale
23 Novembre 1980
No tinc por
Empatia
Per le strade periferiche di Romania
Ladro di biciclette
C’è paura... nelle strade!
Un leggio
Nonostante tutto
5 secondi
L’ottavo vizio!
I fedeli sorrisi dei fanciulli
Una donna stende il bucato nel silenzio
Nessuno
Dopo di noi
Senza ritorno
Ginocchia sbucciate
Chissà!
La pelle... nera

Tutte le poesie



Premio Scrivere 2016
Regalami il tuo sorriso... sempre! Poesia a tema libero

Luciano Capaldo
 I suoi 2 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Claudia, la nostra Claudia (24/08/2015)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Una laurea in giurisprudenza, mah! (27/08/2015)

Il racconto più letto:
 
Claudia, la nostra Claudia (24/08/2015, 609 letture)




Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it